Come evitare le alghe in un acquario

Le alghe sono un tipo di pianta acquatica che si nutre della luce solare e dei nutrienti chimici nel loro ambiente. Le alghe sono invisibili in piccole quantità e il tuo acquario ha quasi certamente piccole tracce di alghe in questo momento. Ma una volta che le alghe si accumulano e si accumulano, possono annebbiare l'acqua e coprire il vetro. Può essere abbastanza frustrante sentirti come se stessi pulendo costantemente quando dovresti goderti il ​​tuo acquario. Fortunatamente, se sei diligente nel cambiare l'acqua e mantenere bassi i livelli di luce, è improbabile che dovrai affrontare le alghe nel tuo acquario. Le soluzioni di alghe in questo articolo sono identiche per i serbatoi di acqua dolce e salata, ad eccezione dei tipi di pesce, lumache e gamberi che puoi acquistare per mangiare le alghe nel tuo acquario. [1]

Controllo della luce

Controllo della luce
Posiziona il serbatoio in modo che non sia rivolto verso alcuna finestra. Posizionare il tuo acquario di fronte a grandi finestre produce una luce indesiderata che non puoi controllare. Inoltre, la luce naturale nutre le alghe. Per evitare ciò, imposta il tuo acquario lontano da grandi finestre e fuori dal percorso di luce diretta. Allo stesso modo, tieni il serbatoio fuori dalle stanze della tua casa che hanno luci molto luminose nel soffitto e sono spesso lasciate accese per lunghi periodi di tempo. [2]
  • La luce indiretta va benissimo e può effettivamente aiutare i tuoi pesci a sapere quando è giorno.
Controllo della luce
Mantenere le luci artificiali per 4-6 ore al giorno per evitare di nutrire le alghe. Poiché le alghe usano la fotosintesi per crescere, la quantità di luce ricevuta dal serbatoio influirà sulla probabilità che le alghe crescano nel serbatoio. Mentre esporre i pesci alla luce durante il giorno è importante, puoi sicuramente ridurre la quantità di luce che usi senza danneggiare il pesce. Tenere accese le luci artificiali per meno di 6 ore al giorno è un ottimo modo per prevenire la crescita delle alghe. [3]
  • Puoi accendere le luci del tuo acquario in qualsiasi momento durante il giorno. Finché sei coerente, i tuoi pesci adatteranno i loro ritmi circadiani alla tua luce.
  • Se hai piante vive, assicurati che ricevano almeno 10 ore di luce al giorno. Fortunatamente, le piante vive sono davvero efficaci nella lotta contro le alghe, quindi non devi preoccuparti tanto dei livelli di luce se hai piante vive.
Controllo della luce
Sostituire tutte le luci dell'acquario dopo 1,5 anni per evitare il deterioramento dell'illuminazione. L'illuminazione dell'acquario è appositamente progettata per fornire luce a piante e pesci in una sezione concentrata dello spettro luminoso. Man mano che le luci dell'acquario si consumano nel tempo, la luce che emettono può spostarsi in una parte diversa dello spettro luminoso e favorire la crescita delle alghe. Per evitare ciò, sostituire l'illuminazione dell'acquario ogni 1,5-2 anni, indipendentemente dal fatto che la luce sembri funzionare correttamente o meno. [4]
  • Ciò è particolarmente importante per le lampadine fluorescenti, poiché tendono a cambiare radicalmente quando si consumano.
  • Sostituisci le luci che sembrano più deboli di quando erano installate per la prima volta. Le lampadine fioche sono in genere un segno di una luce acquario morente.

Monitoraggio e pulizia dell'acqua

Monitoraggio e pulizia dell'acqua
Controlla il filtro ogni 1-2 giorni per assicurarti che funzioni correttamente. Ogni 1-2 giorni, sollevare il coperchio del serbatoio e ispezionare attentamente il filtro. Controllare la trappola sul filtro e rimuovere eventuali ostruzioni. Controlla il flusso dell'acqua quando è in funzione per assicurarti che ci sia un flusso costante di acqua dolce. Se il filtro smette di funzionare, sostituirlo il prima possibile per evitare di dare alle alghe il tempo di accumularsi. [5]
  • Sciacquare il filtro sotto un flusso costante di acqua se contiene rifiuti di pesce o alghe. Le alghe possono in genere essere raschiate completamente con una lama di rasoio o con i denti di una forchetta.
  • I filtri in genere fanno un ottimo lavoro nel rimuovere da soli le alghe. Se c'è una parte del serbatoio che si desidera aggiornare per prevenire le alghe, ottenere un filtro di fascia più alta.
Monitoraggio e pulizia dell'acqua
Sostituisci il 25% di acqua ogni 1-2 settimane. Sostituire tutta l'acqua tutta in una volta può scioccare i tuoi pesci e le tue piante, poiché stai cambiando completamente l'ambiente in una volta. Tuttavia, se non lo fai mai sostituire l'acqua , i rifiuti di pesce e le alghe possono accumularsi in modo abbastanza drammatico. Drenare il 25% dell'acqua una volta ogni 1-2 settimane e sostituirlo con acqua nuova per garantire che grandi quantità di alghe non si accumulino nel tempo. [6]
  • Utilizzare qualsiasi tipo di acqua normalmente utilizzata dal serbatoio per sostituire la vecchia acqua. La maggior parte dei pesci prospererà con acqua minerale purificata. In alternativa, è possibile utilizzare l'acqua del rubinetto che è stata condizionata per rimuovere il cloro.
  • È meglio per i pesci se non si cambia l'acqua contemporaneamente. Anche se sembra più pulito, molti pesci avranno problemi con un ambiente nuovo di zecca.
Monitoraggio e pulizia dell'acqua
Pulisci il vetro dell'acquario ogni settimana con un raschietto per alghe per mantenerlo pulito. Un raschietto per alghe è fondamentalmente una lama di rasoio attaccata a una lunga impugnatura. Raschiare regolarmente l'interno del vetro è un ottimo modo per rimuovere eventuali alghe che non si possono vedere e prevenire l'accumulo nel tempo. Fallo almeno una volta alla settimana per assicurarti che il tuo bicchiere rimanga pulito e chiaro. [7]
  • Se hai un serbatoio in acrilico, assicurati di ottenere un raschietto progettato appositamente per l'acrilico.
Monitoraggio e pulizia dell'acqua
Usa una calamita per alghe per pulire regolarmente il bicchiere senza bagnarti. Un magnete di alghe è un tampone di pulizia con un magnete resistente collegato ad esso. Si collega a un magnete all'esterno del serbatoio che consente di pulire il vetro interno senza bagnarsi. Acquista un magnete alghe e spostalo attorno al vetro per individuare alghe pulite e rimuovere strati sottili che potrebbero non essere immediatamente visibili ad occhio nudo. [8]
  • Se hai un serbatoio in acrilico, assicurati di ottenere un magnete per alghe progettato specificamente per l'acrilico.
Monitoraggio e pulizia dell'acqua
Testare e modificare i livelli di nitrato e fosfato nel serbatoio ogni 6-12 mesi. Acquista i kit di test per nitrati e fosfati per controllare la tua acqua ogni 6-12 mesi. Prelevare un campione d'acqua in una provetta e versare la soluzione del kit di test nella provetta. L'acqua cambierà colore e potrai confrontarla con la cartella colori fornita con il tuo kit. Il fosfato non dovrebbe mai superare 0,03 parti per milione (ppm), mentre i livelli di nitrato dovrebbero in genere rimanere al di sotto di 0,07 ppm. [9]
  • Nitrato e fosfato sono le 2 sostanze chimiche che portano direttamente alla crescita delle alghe. Metti alla prova la tua acqua ogni paio di mesi per assicurarti che i livelli siano sicuri.

Creazione di un ecosistema privo di alghe

Creazione di un ecosistema privo di alghe
Aggiungi del pesce che mangia le alghe per fare uno spuntino su tutte le alghe che appaiono. Ci sono molti pesci, gamberi e lumache che si nutrono di particelle di alghe e non infastidiranno altre creature nel tuo acquario. Introdurre queste creature nel tuo acquario è un modo eccellente per prevenire l'accumulo di alghe in grandi quantità. Raccogli 2-10 mangiatori di alghe in base alle dimensioni del tuo acquario e lascia che si nutrano di tutte le alghe che crescono. [10]
  • Un serbatoio da 20 galloni americani (76 L) richiede in genere 3-4 mangiatori di alghe. Aggiungi un altro mangiatore di 1-2 alghe per ogni 10 US gal (38 L) in più.
  • Il mangiatore di alghe più popolare è il loach di collina, che è ottimo per togliere le alghe dal vetro. Altre opzioni includono gamberi Amano, pesci angelo, lumache nerite, gamberi ciliegia e pesce otocinclus.
  • Prima di aggiungere nuovi pesci, cerca le razze che sono già nel tuo acquario per assicurarti che non siano ostili nei confronti dei tuoi nuovi mangiatori di alghe.
  • Le creature che acquisti per mangiare alghe devono essere appropriate al tipo di acqua nel tuo acquario. Ad esempio, il loach collinare può vivere solo in acqua dolce, mentre il pesce angelo può vivere solo in acqua salata.
Creazione di un ecosistema privo di alghe
Usa piante vive invece di piante di plastica per competere con le alghe. Le piante vive competeranno con le alghe per i nitrati e i fosfati presenti nell'acqua. Questo è un ottimo modo per ridurre naturalmente i livelli di alghe senza cambiare radicalmente nulla nel tuo acquario. La maggior parte dei pesci preferisce comunque uscire nelle piante vive! Se stai usando piante di plastica, sostituiscile con varietà vive per limitare la quantità di alghe nel tuo acquario. [11]
  • Per i serbatoi d'acqua dolce, il muschio di giava, il coontail e il glicine sono opzioni solide e resistenti. Per i serbatoi di acqua salata, le mangrovie, le halimeda e le alghe verdi sono un'ottima scelta.
  • Fondamentalmente ogni pianta viva competerà con le alghe. Non è necessario acquistare alcun tipo speciale di pianta per combattere le alghe.
Creazione di un ecosistema privo di alghe
Oscura il serbatoio una volta ogni 6-12 mesi per ripristinare i livelli di alghe. L'oscuramento di un serbatoio si riferisce al processo di rimozione di tutte le fonti di luce per 24-48 ore per eliminare eventuali alghe che potrebbero essere presenti nel serbatoio. Per fare ciò, spegni le luci del serbatoio e copri il serbatoio con una coperta o un tessuto scuri. Lasciare le luci spente per 24-48 ore prima di tornare alle condizioni normali. Questo farà morire di fame tutte le alghe e lo ucciderà. Cambia completamente l'acqua nel corso delle successive 2-3 settimane per rimuovere eventuali residui di alghe nell'acqua. Cambia il 20% dell'acqua ogni 2-3 giorni fino a quando non hai completamente sostituito la vecchia acqua per sbarazzarti delle alghe morte. [12]
  • Continua a nutrire i tuoi pesci mentre il tuo acquario è oscurato.
  • Se hai piante vive, non superare le 36 ore consecutive di condizioni di blackout.
pfebaptist.org © 2020